Mostra Van Gogh – Tra il grano e il cielo

8 DICEMBRE – TOUR IN PARTENZA DA CATTOLICA 

VAN GOGH – TRA IL GRANO E IL CIELO
Vicenza, Basilica Palladiana

Tra il grano e il cielo, una mostra innovativa non solo per l’eccezionale numero di opere esposte (40 dipinti e 85 disegni), ma anche per le numerose lettere che Vincent Van Gogh scriveva al fratello Theo e non solo: un ininterrotto diario che ci porterà a conoscere la particolare vita dell’artista, ma soprattutto ci aiuterà a scoprire il suo mondo interiore, la sua fatica di vivere, la sua sensibilità, la sua solitudine, il suo dolore.
La vicenda pittorica di Vincent Van Gongh si sviluppa soprattutto negli ultimi quattro anni della sua vita, ma per capire questi ultimi anni, bisogna tener presente almeno i dieci anni che la precedono, dominati da continue crisi morali, delusioni e da un forte senso di solitudine.
In questo decennio, dopo un lungo peregrinare tra Olanda, Inghilterra e Belgio, per trovare la sua strada, nel 1878 si trasferisce nella regione minerario del Borinage (Belgio). Qui, Vincent fa il predicatore sotto un impulso mistico e un quasi fanatico amore per i diseredati e gli infelici e dove, dopo l’insuccesso della sua missione e la solitudine che ne segue, scopre la propria vocazione per la pittura, e quindi si trasferisce a Bruxelles prima e ad Anversa poi per studiare. Nel febbraio del 1886 finalmente approda a Parigi, dove, tramite il fratello Theo, ha l’occasione di conoscere i pittori impressionisti, che, con la rivelazione della gamma chiara dei colori e con il loro tocco animato e discontinuo, liberano in lui immediatamente un’accensione di colore e un moto di felicità.
Vincent, però, cercava il sole, la luce e il colore del Sud. Nel 1888 si trasferisce quindi in Provenza, ad Arles, dove può lavorare con Gauguin e e successivamente a San Remy! Qui vive un periodo molto travagliato, tanto da essere ricoverato anche in un ospedale psichiatrico.
Nel maggio 1890, con l’aiuto del fratello, si trasferisce, per motivi di salute, ad Auvers-sur-Oise, dove dipinge alcuni dei suoi capolavori.
In questo periodo, però, viene a sapere che il fratello, che fino a questo momento aveva provveduto al suo sostentamento, è malato. La notizia sconvolge ulteriormente il suo stato psichico già precario e il 29 luglio del 1890, a soli 37 anni, Vincent Van Gogh, con un colpo di pistola, pone fine alla sua irrequieta vita.

AntesignumTours vi porta alla scoperta dello straordinario pittore olandese Van Gogh. Già durante il viaggio di andata avrete la possibilità di conoscere la sua vita attraverso il racconto della nostra accompagnatrice e storica dell’arte Alessandra Brocculi.
Visiterete la mostra insieme ad una guida, che faciliterà la comprensione delle opere esposte.

Programma:
Partenza: ore 9.00 da Cattolica con Bus
accompagnamento culturale durante il viaggio di andata
Ore 15.00 entrata in mostra con visita guidata
ore 18.00 circa partenza da Vicenza per il rientro

Offerta: € 90,00 a persona
– incluso nel prezzo:
– Viaggio a/r Vicenza
– Accompagnamento culturale durante il viaggio
– Entrata alla mostra
– Visita guidata in mostra

Partenza confermata al raggiungimenti di almeno 25 partecipanti.

Per informazioni e prenotazioni contattateci allo 0541 831790 oppure a info@antesignumtours.com 

 

VAN GOGH: PILLOLE DI CONOSCENZA

Commenti chiusi